Orologeria

Oltre trent’anni di storia, una presenza consolidata in oltre 90 paesi nei cinque continenti, il fatto di imparare da ciascuno dei nostri marchi e 5 milioni di orologi venduti ogni anno hanno fatto sì che oggi Festina sia un punto di riferimento a livello internazionale nel mercato dell’orologeria. Oltre al fatto di essere leader in parecchi mercati strategici grazie alla qualità dei nostri prodotti, a un eccellente rapporto qualità-prezzo e alla particolare attenzione che dedichiamo al servizio post-vendita.

La nostra sede centrale si trova a Barcellona, ma vantiamo anche un centro produttivo di alta qualità in Svizzera, un centro specializzato in orologi d’oro in Spagna e otto filiali in Francia, Germania, Italia, Benelux, Svizzera, Repubblica Ceca e Polonia, Cile e Messico.

Una grande rilevanza a livello internazionale che non sarebbe possibile se non avessimo scalato le vette dell’innovazione e della qualità per vedere più lontano.

 

By http://festina.com/it/

Gli anni Ottanta e Novanta sono scanditi dalle sfide di atleti accompagnati da orologi tecnici e sportivi, Sector No Limits, che hanno accompagnato record di prestazioni importanti e indimenticabili unendo pura tecnologia al design italiano. 

Le imprese compiute da questi eroi entrano nell’immaginario collettivo: Sector No Limits diventa l’espressione di una sintesi tra le qualità tecniche del prodotto e le performance sportive di uomini audaci che sfidano se stessi.

By http://sectornolimits.com

L’azienda Casio fu fondato come Kashio Seisakujo nell’aprile del 1946 da Tadao Kashio, un ingegnere specializzato in tecnologia di fabbricazione. Il primo prodotto principale di Kashio era il tubo yubiwa, un anello che poteva contenere una sigaretta, consentendo a chi lo indossa di fumare la sigaretta fino al filtro, lasciando le mani libere, a chi lo indossava. Il Giappone si impoverì immediatamente dopo la seconda guerra mondiale, quindi le sigarette erano preziose e l’invenzione fu un successo.

Dopo aver visto i calcolatori elettrici al primo Business Show, nel quartiere di Ginza a Tokyo nel 1949, Kashio ei suoi fratelli più giovani (Toshio, Kazuo e Yukio) utilizzarono i loro profitti dalla pipa yubiwa per sviluppare i propri calcolatori. La maggior parte dei calcolatori all’epoca lavoravano usando ingranaggi e potevano essere azionati a mano usando una manovella o usando un motore elettrico. Toshio possedeva una certa conoscenza dell’elettronica e si era proposto di fare un calcolatore usando i solenoidi. La calcolatrice da scrivania fu pronta nel 1954 e fu la prima calcolatrice elettromeccanica del Giappone.

Una delle innovazioni principali e più importanti del calcolatore è stata l’adozione del tastierino numerico a 10 tasti; in quel momento altri calcolatori stavano usando una “tastiera completa”, il che significava che ogni posto nel numero aveva nove cifre. Un’altra innovazione distintiva è stata l’uso di una singola finestra di visualizzazione al posto delle tre finestre di visualizzazione (una per ciascun argomento e una per la risposta) utilizzate in altri calcolatori.

By http://casio-europe.com

Seiko storia dal 1881

La storia di SEIKO ha inizio nel 1881, quando un giovane imprenditore di 22 anni, Kintaro Hattori, apre il suo negozio di riparazione di orologi a Tokyo. Kintaro era deciso a diventare un pioniere dell’industria orologiera e il suo obiettivo era che “SEIKO fosse sempre un passo avanti rispetto agli altri”. 11 anni dopo, nel 1892, fonda la manifattura “Seikosha” e fabbrica il suo primo orologio da parete e, nel 1895, il suo primo orologio da polso.